logopab

IX ISTITUTO COMPRENSIVO DI PADOVA "G. RICCI CURBASTRO"

Via Tassoni, 17 - 35125 Padova (PD) - Tel: +39 049 684729 - Fax: +39 049 684397
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - EMAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - C.M. PDIC88600D - C.F. 92200370283

SITO ISTITUZIONALE: http://www.nonoicpadova.gov.it/

CIM
^Torna Su
foto1 foto2 foto3 foto4 foto5

IX ISTITUTO COMPRENSIVO PADOVA

CONTENUTI DIDATTICI E PROFESSIONALI. PER GLI ATTI UFFICIALI SI CONSULTI IL SITO ISTITUZIONALE. freccia

Corso ad indirizzo musicale della scuola secondaria di 1° "Marsilio"

FINALITÀ

presentazione cim

Il Corso ad Indirizzo Musicale (CIM) è finalizzato a «promuovere la formazione globale dell'individuo offrendo al preadolescente, attraverso una più compiuta applicazione ed esperienza musicale, della quale è parte integrante lo studio specifico di uno strumento, occasioni di maturazione logica, espressiva e comunicativa» e consente «una consapevole appropriazione del linguaggio musicale nella sua globalità, inteso come mezzo di espressione e di comunicazione, di comprensione partecipativa dei patrimoni delle diverse civiltà, di sviluppo del gusto estetico e del giudizio critico» (D.M. n. 201 del 06/08/1999).

OBIETTIVI

  • Sviluppare le attitudini ritmico-musicali spontanee
  • Prendere possesso della scrittura e della simbologia musicale tradizionale
  • Sviluppare i concetti di durata, di dinamica e di agogica
  • Accrescere il dominio tecnico del proprio strumento per produrre eventi musicali tratti dai repertori della tradizione scritta con consapevolezza interpretativa, sia nella restituzione dei processi formali, sia nella capacità dell’attribuzione di senso
  • Avviare una consapevole capacità performativa con conseguente controllo del proprio stato emotivo e dell’efficacia nella comunicazione musicale
  • Favorire la socializzazione e il divertirsi insieme facendo musica

CONTENUTI

  • Ricerca di un corretto assetto psico-fisico: postura, percezione corporea, rilassamento, respirazione, equilibrio in situazioni dinamiche, coordinamento
  • Decodificazione autonoma e riproduzione allo strumento dei vari aspetti delle notazioni musicali: ritmico, metrico, frastico, agogico, dinamico timbrico armonico
  • Lettura ed esecuzione del testo musicale, riconoscimento e interpretazione dei suoi parametri costruttivi
  • Acquisizione di un metodo di studio basato sull'individuazione dell'errore e della sua correzione
  • Sviluppo della dimensione ludica e sociale attraverso la musica d'insieme e la conseguente interazione nel gruppo

ORGANIZZAZIONE

Gli strumenti musicali insegnati sono chitarra, flauto, pianoforte e violino.
I corsi di strumento sono tenuti da insegnanti titolati che affiancano all’attività didattica anche quella concertistica e di ricerca musicologica.
Alle lezioni individuali, totalmente gratuite, si affiancano quelle collettive di solfeggio e di musica d’insieme.
La programmazione didattica fa parte del curricolo come qualsiasi altra materia e gli apprendimenti sono soggetti a valutazione intermedia e finale, a giustificazione delle assenze, e esame di Stato finale.
Per ottenere buoni risultati è indispensabile uno studio quotidiano metodico e consapevole.
Il corso prevede obbligatoriamente:

  • Una lezione individuale alla settimana di strumento
  • Una lezione collettiva alla settimana di solfeggio (lettura intonata, ritmica e teoria)
  • Una lezione di musica d'insieme/orchestra (solo in seconda e terza)

organizzate in due rientri settimanali.
Le attività prevedono la partecipazione a concerti, saggi e rassegne musicali secondo le delibere del PTOF.
La frequenza del corso è completamente gratuita mentre l’acquisto degli strumenti musicali e dei libri è a carico delle famiglie. Ciascun alunno è seguito individualmente dal docente di strumento, perciò chi avesse già avviato la pratica strumentale, non deve ricominciare da capo.
L’iscrizione al Corso a Indirizzo Musicale è vincolante per il triennio per cui non è possibile ritirarsi dalle lezioni di strumento. Al corso si accede dopo aver effettuato la prova orientatativo-attitudinale.

PROVA ORIENTATIVO-ATTITUDINALE

La prova orientativo-attitudinale verrà effettuata dalla commissione dagli insegnanti C.I.M che indirizzerà i candidati sulla base delle preferenze espresse nella domanda di iscrizione e delle attitudini specifiche di ogni singolo alunno.
Consiste in un semplice test di discriminazione/riproduzione ritmica e di riconoscimento dell’altezza dei suoni. Non è necessario avere esperienze musicali pregresse, né per la pratica di uno strumento né per l’alfabetizzazione musicale.
Si precisa che la scelta dello strumento, pur tenendo conto delle indicazioni fornite dalla famiglia, verrà comunque orientata dagli insegnanti in seguito agli esiti della prova.

CONCLUSIONE DEL CORSO

Alla fine del triennio, verrà rilasciato un apposito attestato comprovante l’avvenuta frequenza del Corso ad Indirizzo Musicale, riportante il profitto ed un consiglio orientativo su possibilità e modalità di proseguimento dello studio musicale (Liceo Musicale, Conservatorio, altre strutture musicali cittadine, ...).